IO POSSO

è un’affermazione di volontà.
è la dichiarazione che permette una vita migliore.
è sfida, coraggio…. è vita!

Chi è “io posso”?

“Io Posso” è un’associazione senza scopo di lucro nata e fondata da un’idea di Roberta Porcheddu.
Offre borse di studio per giovanissime ragazze che si sono distinte, nella scuola, nello sport, nelle arti e nei progetti di realizzazione professionale.
L’idea nasce dal desiderio di incentivare e valorizzare quei progetti che per cultura sono discriminanti della figura femminile.
L’attenzione è rivolta principalmente alle giovanissime con lo scopo di favorire la parità di genere.
Uno degli impegni dell’Associazione è quello di contribuire alla riduzione del Gender gap, incentivando la consapevolezza nelle ragazze del proprio talento liberandole dagli stereotipi di genere che frenano la loro ambizione.

La strada “io posso”

Usa la tua forza, la determinazione per cambiare
Stimolare le giovanissime attraverso incontri e confronti con donne di talent, finalizzati all’affermazione delle proprie doti e potenzialità.

La scienza è anche donna
Incentivare l’accesso delle ragazze alle facoltà Stem , scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche superando i pregiudizi e gli stereotipi di genere.

Camminare verso un futuro alla pari
Sfatare i luoghi comuni su quanto i cervelli maschili e femminili siano strutturalmente e funzionalmente diversi. E’ fondamentale comprendere invece che le differenze sono il frutto di stereotipi sociali e culturali. E’ necessaria una svolta radicale che faccia superare il binario di genere e ci rieduchi a riconoscere tutti quegli atteggiamenti tossici che la maggior parte di noi, volenti, o nolenti per forza di cose ha incontrato.

Blog

Io posso è attivo

Il nostro sito, la nostra finestra (e porta) sul mondo si è aperta.Siamo felici di comunicare e di essere riusciti ad attivarci nonostante l’immensa difficoltà che il mondo sta attraversando a causa della pandemia.Proprio in un momento come questo il nostro piccolo contributo assume un’importanza ancora più grande, “io posso” è un ponte verso il …